La POLIUREA è una membrana impermeabilizzante elastomerica ad elevata elasticità, da vaporizzare a caldo.

La particolare tecnologia di applicazione permette di creare un manto impermeabile (POLIUREA) continuo senza giunte anche in presenza di geometrie complesse ancorandosi perfettamente a tutti i supporti (previa preparazione).

Il materiale mantiene invariate le sue caratteristiche fisico/meccaniche anche alla variazione delle temperature -30 gradi +80 gradi. L'impermeabilizzazione con POLIUREA pura dei manufatti e delle strutture in genere dovrà essere effettuata mediante vaporizzazione a caldo. Il particolare formulato bicomponente pigmentato POLIUREA, a base di POLIUREA pura/ ibrida, applicato mediante appositi sistemi pompanti, ad alta pressione, specifici per sistemi bicomponenti, previa adeguata preparazione delle superfici, che dovranno risultare pulite ed asciutte, oltrechè predisposte, ove necessario, mediante applicazione del promotore di adesione PRIMER. Lo spessore di applicazione del manto impermeabile POLIUREA dovrà essere pari a mm 2, o superiore, in funzione delle esigenze riscontrate.

AVVERTENZE PER L'APPLICAZIONE DELLA POLIUREA E :

A COSA ,COME, QUANDO, DOVE, ALL'UMIDITÀ E, NON ULTIMO, E NON PER ULTIMO ALLA POLIUREA CHE VI APPLICANO.

 

Esistono infatti prodotti definiti o venduti come poliurea PURA , ma “tagliati” con componenti ibridi. La presenza di ammine può infatti variare da una percentuale altissima (prossima al 100% ) sino ad una percentuale molto bassa (vicina al 2%). Questo significa che le caratteristiche della POLIUREA , che offre eccellenti qualità in termini di impermeabilità, elasticità, aggressioni chimiche, abrasione, ecc... sono  sicuramente compromesse. Questo non significa che la POLIUREA  in opera non resisterà a quanto deve assolvere, ma sicuramente non avrete quello per cui avete pagato.

 Eventuali umidità residue si possono aggirare mediante la posa in opera appositi primer appositamente formulati i quali funzionano come strato di adesione su superfici in calcestruzzo anche umide, superfici vetrose e su vecchi rivestimenti resinosi opportunamente irruviditi.

 

Il particolare formulato bicomponente pigmentato POLIUREA , a base di POLIUREA pura/ ibrida , applicato mediante appositi sistemi pompanti , ad alta pressione, specifici per sistemi bicomponenti, previa adeguata preparazione delle superfici, che dovranno risultare pulite ed asciutte, oltreché predisposte, ove necessario, mediante applicazione del promotore di adesione PRIMER.
Lo spessore di applicazione del manto impermeabile POLIUREA dovrà essere pari a mm 2, o superiore, in funzione delle esigenze riscontrate.


Impermeabilizzazioni continue con Elastomeri Poliuretanici:

Campi di intervento:

  • tettoie di capannoni industriali in lamiera

  • giardini pensili
  • calcestruzzo
  • vecchie guaine bituminose senza asportazione dell'esistente
  • terrazze in gres porcellanato, ceramica, cotto o mattonelle in graniglia
  • tetti in legno
  • strutture in ferro
  • pannelli coibentanti in polistirolo
  • impermeabilizzazioni controterra
  • Impermeabilizzazioni tradizionali continue e senza giunti, orizzontali o verticali
  • vasche di contenimento acqua

Vantaggi:

  • brevi interruzioni dei tempi di esercizio dei locali o delle superfici
  • rapido indurimento (6-8 sec.)
  • Superficie senza giunti, pedonabile dopo 60 secondi
  • Senza solventi e inodore
  • applicabile a basse temperature
  • 400% di deformabilità
  • resiste agli acidi
  • certificato per il contatto con acqua potabile
  • colorabile in tutte le tinte RAL
  • antiscivolo
  • carrabile
  • incapsula ogni tipo di supporto evitando riprese di materiale

 

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA?

Accetto il trattamento dei dati personali in conformità del Regolamento UE 679/2016 (GDPR) in materia di Privacy.

entra in cantiere

progetti realizzati